dellorys1
  Ghiandole paranali
 
 
Torna sul sito di allevamento

 

 



Le ghiandole paranali




Cani (e gatti) hanno due ghiandole poste al lato del retto; quelle del cane sono poste a ore cinque e sette, quelle del gatto a ore quattro e otto.
Queste ghiandole contengono del liquido molto odoroso, che è il "marchio di fabbrica" di ogni singolo animale; ecco perchè quando due cani si incontrano si annusano il posteriore.
Quando l'animale defeca, il passaggio delle feci strizza le ghiandole, facendo fuoriuscire così il liquido (ed ecco spiegato perchè i cani annusano per interminabili minuti le feci degli altri cani). Più le feci sono dure, più le ghiandole vengono spremute, evitando così il ristagno del liquido all'interno delle ghiandole stesse.
A volte però le feci sono morbide, a causa di vari motivi (alimentazione errata, disturbi intestinali ecc.) e il loro passaggio non permette il normale svuotamento delle ghiandole. In questi casi bisogna procedere alla svuotatura manualmente:
prendete un panno pulito o un fazzoletto di carta
cercate con le dita (vedi figura) la posizione corretta delle ghiadole; se sono piene sentirete dei rigonfiamenti duri, poco più grandi di un pisello.
Con le dita della mano che tiene il fazzoletto, premete delicatamente le ghiandole verso l'interno.
Il liquido che fuoriesce può avere un colore variabile dal giallo al marrone e con densità variabile. Ha un odore tremendo, una delle sostanze che lo compone è chiamata
"cadaverina"
A volte queste ghiandole si premono da sole, involontariamente, anche mentre il cane dorme; in questo caso non è raro vedere il cane alzarsi improvvisamente e leccarsi furiosamente l'ano. Le ghiandole possono svuotarsi improvvisamente anche a causa di una forte paura o durante un combattimento con un altro cane, in quanto in queste occasioni il cane stringe violentemente l'ano, provocando così la fuoriuscita del liquido.




 
   
 
©2011 Copyright Allevamento Del Lory's. Tutti diritti riservati.Vietata riproduzione dei contenuti senza autorizazzione.